Tiramisù alle fragole senza uova,
fresco, morbido e goloso, metterà d’accordo tutta la famiglia 
piacerà a grandi e piccini.

Siamo in pieno periodo di fragole, le troviamo ovunque e direi di approfittarne
finché ci sono, potrete preparare questo Tiramisù in occasione della festa della mamma 
o portarlo a tavola qualunque altra domenica.

Di seguito troverete la descrizione della ricetta e un video tutorial
Dolce giornata !!! 
Michaela.



***** Video Ricetta *****


***** cosa serve *****
🇮🇹 per 8 – 10 porzioni
  • 500 gr di fragole (250 per la farcitura + 250 per decorare)
  • il succo di 1/2 limone
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 300 ml d’acqua
  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna già zuccherata ( se fresca + 2 cucchiai di zucchero a velo)
  • 250 gr di savoiardi
  • menta (per decorare )
  • pirofila 16 x 22 cm
🇬🇧 for 8 – 10 servings
  • 500 grams of strawberries
  • the juice of 1/2 lemon
  • 3 tablespoons of sugar
  • 300 ml of water
  • 250 grams of mascarpone cheese
  • 250 grams of sweetened cream
  • 250 grams of savoiardi biscuits
  • mint
  • 16 x 22 cm mold
***** procedimento *****
Per prima cosa mettiamo a macerare le fragole, quindi le tagliamo a piccoli pezzi come se dovessimo fare una macedonia e le mettiamo in una terrina, vi aggiungiamo il succo di limone, lo zucchero e l’acqua. Copriamo con pellicola trasparente e lasciamo macerare per almeno 30 minuti.

Prepariamo la farcia mettendo in una terrina il mascarpone e la panna, copriamo in parte con pellicola (per evitare che fuoriescano sgrizzi) e montiamo con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere non una consistenza densa, cremosa e soffice quindi non troppo montata.

Trascorso il tempo indicato, riprendiamo le fragole che avevamo messo a macerare. Con un colino separiamo le fragole dal succo.

Assembliamo il Tiramisù bagnando leggermente i savoiardi nel succo di macerazione e disponiamoli su tutta la superficie della pirofila, cospargiamo sopra metà della farcia e le fragole macerate, quindi proseguiamo con un altro strato di savoiardi bagnati e la restante farcia livellando bene la superficie.

Decoriamo il Tiramisù tagliando le fragole in fette sottili e sovrapponendole leggermente. A piacere possiamo decorare con foglioline di menta fresca per donare al dolce più colore e profumo.

Far rassodare il Tiramisù in frigorifero per almeno 6 ore o tutta la notte.


Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici

Puoi seguirmi anche su

  YouTube   facebook     Instagram   Twitter


Please follow and like us:
error0

Sono rose fatte con la pasta sfoglia e ripiene di pere e cacao zuccherato. Belle da vedere e buone da mangiare potrai servirle per la colazione e la merenda. Di seguito troverai la ricetta descritta e un video tutorial. Dolce giornata !!! Michaela.

COSA SERVE per 12 rose
  • 2 rotoli rettangolari di pasta sfoglia
  • 2 cucchiai colmi di cacao zuccherato ( 1 per ogni rotolo )
  • 1 pera grande ( mezza per ogni rotolo )
  • zucchero di canna
  • stampo per muffin e burro

🇬🇧 INGREDIENTS for 12 roses
* 2 rolls of rectangular puff pastry
* 2 full tablespoons sweetened cocoa ( 1 for each roll )
* 1 large pear ( half for each roll )
* cane sugar
* mold for muffins and butter
PROCEDIMENTO

Preriscalda il forno impostandolo a 180°C.

Ungi accuratamente uno stampo per muffin con del burro ammorbidito e un pennello da cucina.

Srotola il rotolo di pasta sfoglia lasciando sotto la sua carta forno. 
Taglia la sfoglia in 6 strisce, dal lato più lungo (come puoi vedere in video).
 
Con un setaccio cospargi il cacao e con la mandolina affetta finemente la pera tagliata a metà e privata del torsolo.

Su ogni striscia metti le fette di pera in modo che siano leggermente sovrapposte e che fuoriescano appena dalla sfoglia.
Ripiega la sfoglia rimasta vuota sopra le pere e arrotola.

Disponi le rose nello stampo e cuoci in forno già caldo, ventilato, a 180°C per 35 minuti.

Lascia intiepidire o raffreddare le rose prima di toglierle dallo stampo. 

CONSIGLI

1) Non utilizzate il cacao amaro, dal momento che le rose non verranno molto dolci se utilizzaste il cacao amaro verrebbero un po amare, sarà possibile invece aggiungere dello zucchero a velo prima di arrotolarle.
Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:



Please follow and like us:
error0

Un dolce molto semplice da preparare è delizioso è genuino e non delude mai. Particolarmente umido e soffice piacerà molto anche ai bambini. Ottimo per una sana colazione e una golosa merenda, potrai farlo anche con altra frutta: con le albicocche, con le prugne, con l’ananas, con l’uva, con le pere, con le mele o con le fragole. Insomma sarà possibile preparare questo soffice e profumato Trancio in ogni stagione e con ogni gusto. Seguite la ricetta, guardate il video e buon dolce a tutti. Michaela.
COSA SERVE per uno stampo 20 x30  –15 porzioni
  • 130 gr di zucchero di canna
  • zest di un limone
  • 80 gr di olio di semi
  • 3 uova
  • 125 gr di yogurt bianco
  • 220 gr di farina 00
  • 40 gr di amido di mais
  • 10 gr di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 3 pesche dolci
  • gelatina spray (facoltativo)

🇬🇧INGREDIENTS for 20 x 30 cake tin * 130 gr of cane sugar * zest of a 1 lemon * 80 gr of oil * 3 eggs * 125 gr of white yogurt * 220 gr of superfine flour * 40 gr of maize starch * 10 gr of backing powdered * 1 pinch of salt * 3 peaches * gelatin spray (optional)


PROCEDIMENTO

Accendi il forno a 180c° e rivesti lo stampo con la carta forno bagnata e strizzata.

In una terrina versa lo zucchero, le zest di limone e l’olio, aziona lo sbattitore elettrico e aggiungi un uovo alla volta poi lo yogurt.

In un’altra terrina versa la farina, il lievito e il sale, dai una mescolatina e unisci un po alla volta al composto di uova.

Versa l’impasto nello stampo avendo cura di distribuirlo uniformemente anche negli angoli.

Affetta le pesche in fette da 1/2 cm, inseriscile obliquamente nell’impasto e disponile su tre file parallele (come puoi vedere nel video).

Cuoci in forno già caldo, statico, nella griglia centrale, a 180c° per 35 minuti.
A fine cottura togli dal forno e lascia raffreddare su una gratella.

Togli il Trancio dallo stampo solo quando sarà completamente freddo, sollevandolo con la carta e taglialo in rettangoli, ricavandone 15 porzioni.

CONSIGLI
1) potrai utilizzare anche uno stampo rotondo da 24- 26 cm.
2) sarà possibile sostituire le pesche con: albicocche, prugne, ananas, uva, pere, mele, fragole.
3) vedi anche: 
BANANA BREAD CREAM CHEESE

Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:

Twitter

Please follow and like us:
error0

Il Semifreddo al Melone è bello da vedere e buono da mangiare. Per nulla difficile nel prepararlo e rimarrai sorpreso per quanto poco tempo impiegherai. Dalla consistenza soffice soffice e dal sapore delicato, un dolce con il quale farai un figurone.

COSA SERVE per uno stampo da 20 – 22 cm
  • 1 melone retato
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 50 gr di miele
  • 50 gr di zucchero a velo
  • latte 1 bicchiere circa
  • savoiardi una confezione circa
  • 12 gr di gelatina in fogli
  • 300 ml di panna già zuccherata
  • 1 bustina di vanillina
  • 🇬🇧 INGREDIENTS for 20 – 22 cm cake tin
  • * 1 melon
  • * 3 tablespoons of lemon juice
  • * 50 gr of honey
  • * 50 gr of powdered sugar
  • * milk
  • * savoiardi biscuits
  • * 12 gr of gelatine leaves
  • * 300 ml fresh cream
  • * vanilla
PROCEDIMENTO


Taglia a metà il melone e svuotalo dai semi.

Da una metà ricava 20 palline utilizzando uno scavino e lasciale macerare con il succo di limone e il miele.

Dal melone rimanente pesa 250 gr di polpa e frullala con lo zucchero a velo ottenendo una purea.

Posiziona l’anello dello stampo a cerniera sul piatto di portata. Bagna leggermente i savoiardi nel latte e disponili all’interno dell’anello avendo cura di non lasciare spazi vuoti.

Ammorbidisci i fogli di gelatina tenendoli completamente sommersi in acqua fredda per una decina di minuti.

Nel frattempo scola le palline di melone raccogliendo il succo in un pentolino. Aggiungi la gelatina oramai ammorbidita e strizzata e metti su fiamma dolce per farla sciogliere.

Unisci il contenuto del pentolino alla purea di melone e dai una mescolata.

In una terrina versa la panna e la vanillina e monta fino ad una consistenza ben soda poi unisci la purea amalgamando delicatamente.

Trasferisci il tutto nello stampo tenendo da parte qualche cucchiaio di crema che metterai nel sac a poche.

Dopo aver distribuito uniformemente la crema decora con le palline di melone alternandole a ciuffetti di crema.

Fai rassodare il semifreddo in frigo per 4 ore.

CONSIGLI

– Il giorno dopo il Semifreddo al Melone è ancora più buono.
– Io ho usato uno stampo da 20 cm, sarà possibile utilizzarne anche uno da 22 cm,  ovviamente il semifreddo verrà più basso. 
– ALTRE RICETTE ▶︎ senza cottura in forno 


Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:


Please follow and like us:
error0

Un dolce dal Nord Europa, una brioche per la colazione o la merenda. Appena sfornate ancora calde sono eccezionali ma possono essere gustate anche fredde. Questa che vi propongo è la versione veloce, con la pasta sfoglia che sostituisce la pasta lievitata e la crema di ricotta in sostituzione della crema pasticcera. Una brioche semplice, veloce e molto stuzzicante per il palato, ricetta da provare assolutamente !!!

COSA SERVE per 6 brioche
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 150 gr di ricotta
  • 60 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 6 albicocche sciroppate
  • 20 gr di mandorle a lamelle

🇬🇧 INGREDIENTS for 6 Danish Brioche
* 1 roll of rectangular puff pastry
* 150 gr of ricotta cheese
* 60 gr of sugar
* 1 egg
* 6 apricots in syrup
* 20 gr of almonds
PROCEDIMENTO

Imposta il forno a 180c°

Dividi a metà le albicocche e lasciale scolare.

Prepara la crema di ricotta, riunendo in una ciotola la ricotta, lo zucchero e il tuorlo, amalgama con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

Apri il rotolo di pasta sfoglia e dividilo in 6 rettangoli.

Al centro di ogni rettangolo versa un cucchiaio di crema di ricotta.

Sovrapponi due lembi del rettangolo e premi bene per sigillare (come puoi vedere nel video).

Poni negli spazi rimasti liberi le albicocche con la parte recisa verso il basso.

Spennella  le brioche con l’albume leggermente sbattuto.

Cospargi le mandorle.

Cuoci in forno già caldo a 180 c° per 35 – 40 minuti, dovranno risultare ben dorate.

E sono pronte per essere gustate, ottime da calde, buone anche da fredde.

** ALTRI DOLCI CON LA PASTA SFOGLIA **
DIPLOMATICO


Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:

Please follow and like us:
error0

Una torta di pasta frolla, farcita e decorata. Elegante e colorata, la cream tart è la novità del 2018, può sembrare complicata ma facendola scoprirete che non lo è. A renderla così piacevole non è solo la sua bellezza e la sua bontà ma il fatto di poterla personalizzare per ogni ricorrenza: numeri per un compleanno o un anniversario, lettere come il nome del festeggiato, o come nel mio caso M per la festa della mamma, un cuore per dire ti voglio bene o qualunque altra forma ti suggerisce la fantasia! In questo post troverete la ricetta, il video tutorial e il link per scaricare i numeri e le lettere, quindi cosa aspettare, provatela anche voi!!!

VIDEO TUTORIAL
COSA SERVE
Per la frolla morbida al cacao
  • 250 gr di farina 00
  • 30 gr di cacao amaro
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 5 gr di lievito per dolci
  • 120 gr di burro freddo
  • 1 uovo + 1 tuorlo

Per il frosting alla nautella

  • 150 ml di panna vegetale già zuccherata
  • 250 gr di mascarpone
  • 150 gr di nutella o altra crema di nocciole

Per decorare

  • fiori in ostia
  • meringhe
  • more
  • fragole
  • mirtilli


🇬🇧 INGREDIENTS For cocoa shortcrust pastry * 250 gr of superfine flour * 30 gr of bitter cocoa powder * 100 gr powdered sugar * 5 gr of baking powder * 120 gr of cold butter * 1 egg and 1 egg yolk For nutella frosting * 150 ml of fresh cream * 250 gr of mascarpone cheese * 150 gr of nutella Decoration * edible or artificial flowers * meringues * blackberries * strawberries * blueberries


PROCEDIMENTO
Per la frolla morbida al cacao versiamo in una capiente terrina la farina, il cacao, lo zucchero e il lievito, quindi diamo una bella mescolata  e uniamo il burro freddo tagliato a pezzetti, lavoriamo gli ingredienti con la punta delle dita sbriciolando il burro fino ad ottenere un composto sabbioso.

Aggiungiamo ora le uova e amalgamiamo il tutto con le mani poi versiamo su un piano da lavoro e compattiamo l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio,  omogeneo (aggiungendo un po di farina se necessario).

Dividiamo il panetto in due metà uguali, con le mani li appiattiamo e li avvolgiamo  nella pellicola trasparente e facciamo rassodare in frigo per 2 ore.

Nel frattempo stampiamo la lettera M e ricalchiamo la sagoma su carta forno quindi ritagliamo.

Con il mattarello stendiamo un panetto  tra due  fogli di carta forno, appoggiamo sopra la sagoma e ritagliamo la pasta con un coltellino a lama liscia e ben affilata.

Trasciniamo il numero con tanto di carta sulla teglia da forno e cuociamo in forno già caldo, statico, nella griglia centrale, a 170c° per 13 minuti.

Lasciamo raffreddare completamente sulla teglia, toglieremo  la lettera solo una volta freddia altrimenti potrebbe spezzarsi.

Procediamo quanto fatto prima con l’altro panetto.

Per il frosting alla nutella montiamo la panna fino ad una consistenza soffice poi sempre con le fruste elettriche lavoriamo il mascarpone con la nutella e in fine uniamo la panna, mescoliamo con le fruste fino ad ottenere un composto dal colore omogeneo.

Per assemblare la cream tart posizioniamo la lettera su un vassoio e la ricopriamo con ciuffetti di frosting, adagiamo sopra l’altra lettera e farciamo anche questa quindi procediamo  mettendo le decorazioni qua e la come più ci piace.


CONSIGLI

La Cream Tart si conserva in frigo per due giorni. 

Mangiatela subito se vi piace la frolla asciutta e croccante, oppure il giorno dopo se la preferite umida e morbida.

★ Per scaricare il pdf e stampare i numeri e le lettere clicca qui 👉  numeri e lettere  

★ VEDI ANCHE cream tart con frolla sablé e camy cream



…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**…. 
Please follow and like us:
error0

Una piacevole ciambella senza latticini, semplice e veloce da preparare, adatta per la colazione o per la merenda. 
★★ GUARDA IL TUTORIAL ★★


COSA SERVE per uno stampo da 24- 26 cm
  • 3 uova
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 120 gr di olio
  • 120 gr di succo d’ananas sciroppato
  • 300 gr di farina bianca o metà bianca e metà integrale
  • 1 bustina di lievito
  • 80 gr di noci tritate grossolanamente
  • 6 fette d’ananas sciroppato

PROCEDIMENTO

Con lo sbattitore elettrico lavoriamo le uova con lo zucchero per 5 minuti poi aggiungiamo a filo l’olio e il succo d’ananas, la farina un po alla volta, il lievito e le noci precedentemente tritate.

Versiamo il tutto in uno stampo per ciambella unto con olio e infarinato. 
Disponiamo le fette d’ananas divise a metà sopra al dolce.

Cuociamo in forno già caldo, statico, a 180c° per 40 minuti, al termine della cottura assicuriamoci che il dolce sia ben cotto facendo la prova stecchino.

Conserviamo il dolce in un contenitore a campana.

…**………………………….**………………………….**…
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  


Please follow and like us:
error0

Dividere l’uovo di Pasqua in due metà perfette senza che si rompano è semplice. Come potrai vedere nel video, basterà scaldare la lama del coltello sulla fiamma del gas. La lama calda scioglie il cioccolato penetrando dolcemente nel uovo, dovrai usare un coltello a lama liscia e appuntita.
A questo punto potrai farcire le uova come più ti piace, io ho usato una panna montata al caramello, sopra ho messo fragole, macedonia, pistacchi e nocciole.

VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE x 8 porzioni
  • 4 uova di pasqua da 50 gr
  • 200 ml di panna fresca
  • 3 cucchiai di caramello
  • fragole
  • macedonia
  • pistacchi
  • nocciole

PROCEDIMENTO

Apri le uova e lasciale nel loro bicchierino.
Scalda sopra la fiamma del gas, la lama di un coltello liscio e appuntito, quindi Incidi l’uovo seguendo la sua linea di giunzione, con delicatezza e senza fretta.

In una terrina versa la panna e il caramello, monta con le fruste elettriche e trasferisci in un sac a poche. 

Riempi le uova e aggiungi sopra, in alcune la frutta fresca e in altre la frutta  secca.

CONSIGLI
Puoi gustare le uova di cioccolato farcite, subito o il giorno dopo.

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**…. 



Please follow and like us:
error0

Un’alternativa alla classica TORTA MINOSA La ciambella che vi propongo si presta per festeggiare la Festa della Donna ma per altre occasioni potrete riempirla in svariati modi, ad esempio con mascarpone e cioccolata, cioccolata e lamponi, camy cream ecc… io vi lascio l’idea, voi farcitela con qualunque altro gusto che più vi piace.

 VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE per uno stampo da 24 cm

Per la ciambella
  • 3 uova intere
  • 150 gr di zucchero
  • 130 ml di olio
  • 130 ml di acqua
  • zest di 1 limone
  • succo di 1 limone
  • 300 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito

Per la crema

  • 4 tuorli
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 50 gr di maizena (amido di mais)
  • 500 ml di latte
  • la buccia del limone
  • 3 cucchiai li limoncello
  • 120 gr di cioccolato bianco
  • 120 gr di fragole tagliate a cubetti

Per decorare

  • zucchero a velo
  • 3 fragole

PROCEDIMENTO


Per la ciambella 
Ungete e infarinate lo stampo e accendete il forno a 180c°

In una capiente terrina lavorate con lo sbattitore elettrico le uova con lo zucchero e appena diventano chiare e un po spumose continuando a lavorare con lo sbattitore unite anche l’olio, l’acqua, le zest di limone, il succo di limone, poi un po alla volta la farina, in ultimo il lievito.

Trasferite l’impasto nello stampo e cuocete in forno già caldo a 180c° per circa 40 minuti.
Accertatevi che la ciambella sia ben cotta facendo la prova stecchino e fate raffreddare completamente.

Per la crema
Mettete a scaldare il latte e aromatizzate con la buccia di limone e il limoncello.

In una terrina lavorate con una frusta a mano i tuorli con lo zucchero poi unite l’essenza di vaniglia e aggiungete con un setaccio la maizena.

Ottenuto un composto liscio e uniforme unite il latte caldo al quale avrete tolto la buccia di limone, unitelo in più volte mentre mescolate con la frusta.

Trasferite nella casseruola e fate cuocere fino a che si addensi, senza mai smettere di mescolare, quindi togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato bianco tritato.

Versate la crema in una terrina e lasciate raffreddare completamente, di tanto in tanto mescolatela per evitare che formi la pellicina.

Quando sarà fredda aggiungete le fragole tagliate a dadini.

Per assemblare
Ora che ciambella e crema sono ben fredde possiamo farcire.
Mettete la ciambella sul piatto di portata e tagliate la calotta.

Con un cucchiaio scavate il centro della ciambella così da formare il guscio che dovrà contenere la crema (come potete vedere nel video) e sbriciolate i pezzi di ciambella tolti, vi serviranno per rifinire il dolce, per avere l’effetto mimosa.

Aiutandovi con due cucchiai riempite di crema la parte scavata della ciambella e coprite con la calotta.

Ricoprite la ciambella con la crema rimasta e cospargete le briciole tenute da parte.

Per decorare
Tagliate a fette le fragole, disponetele a raggera sopra la ciambella e cospargete lo zucchero a velo.

* CONSIGLI
Preparate la Ciambella Mimosa il giorno prima di servirla poiché riposando in frigo sarà ancora più buona.

Conservate in frigo chiusa in un contenitore per torte.

Per altre occasioni potrete riempire la ciambella in svariati modi, ad esempio con mascarpone e cioccolata, cioccolata e lamponi, camy cream etc… io vi lascio l’idea, voi farcitela con qualunque altro gusto che più vi piace.

Vedi anche la TORTA MIMOSA

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

2 confetture da un unico frutto, sto parlando dell’anguria. Un frutto fantastico piacevolissimo da mangiare ma sappiamo bene che la troviamo solo in estate quindi perché non tenerla in dispensa tutto l’anno sotto forma di confettura!? Ovviamente non sarà la stessa cosa ma vi assicuro che vengono due gustose confetture, una con la polpa rossa dell’anguria e l’altra con la buccia bianca. Entrambe possono essere utilizzate per fare dolci e da spalmate su fette biscottate, oppure servite con i formaggi. Quella con la buccia d’anguria a mio parere è sorprendente, vi consiglio vivamente di provarla.
✯✯✯ VIDEO TUTORIAL ✯✯✯
COSA SERVE
CONFETTURA DI ANGURIA   x 2 vasetti da 250 gr
  • 1 kg di polpa rossa di anguria
  • 1 mela bio grattugiata con la buccia
  • il succo di 1/2 limone
  • 500 gr di zucchero

CONFETTURA DI BUCCIA BIANCA DI ANGURIA x 2 vasetti da 250 gr + 1 vasetto da 150 gr

  • 1 kg di buccia bianca d’anguria
  • 1 mela bio grattugiata con buccia
  • il succo di 1/2 limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 500 gr di zucchero
  • 2 bicchieri d’acqua

PROCEDIMENTO

PER LA CONFETTURA DI ANGURIA
Pesare 1 kg di polpa rossa di anguria quindi tagliarla a dadini e privarla dei semi.
Aggiungete la mela grattugiata con tanto di buccia (in quanto è ricca di pectina e aiuterà ad addensare la confettura), il succo di mezzo limone e lo zucchero, date una bella mescolata, coprite con la pellicola trasparente e fate macerare in frigo per 3 ore.
Trascorso tale tempo versate in una pentola dal fondo spesso, portate a bollore e fate cuocere per circa 45 minuti, di tanto in tanto mescolate. La confettura sarà pronta quando si sarà addensata. 
Per avere una consistenza più cremosa frullate la confettura con un frullatore ad immersione (frullate quando non bolle più per evitare che il troppo calore deformi la plastica). 
Fate riprendere il bollore poiché la confettura andrà invasettata quando ancora molto calda. 
Riempite i vasetti fino a 1,5 cm dal bordo, chiudeteli, capovolgeteli e non toccateli più fino a che non avranno raggiunto la temperatura ambiente, in questo modo si formerà il sottovuoto. 
Conservate la confettura in luogo buio e asciutto, si conserverà anche per 12 mesi.
Per assaporare al meglio la confettura aspettate una settimana dalla preparazione.

Sterilizzate i vasetti con i coperchi mentre la confettura cuoce quindi metteteli in una pentola, ricopriteli bene d’acqua e fate bollire per qualche minuto.

PROCEDIMENTO
PER LA CONFETTURA DI BUCCIA DI ANGURIA
Pesare 1 kg di buccia bianca di anguria privata della parte verde e tagliatela a dadini. Aggiungete la mela grattugiata con tanto di buccia (in quanto è ricca di pectina e aiuterà ad addensare la confettura), il succo di mezzo limone, la vanillina e lo zucchero, date una bella mescolata, coprite con la pellicola trasparente e fate macerare in frigo per tre ore.
Trascorso tale tempo versate in una pentola dal fondo spesso e aggiungete due bicchieri d’acqua, portate portate a bollore e fate cuocere per circa 45 minuti, di tanto in tanto mescolate. La confettura sarà pronta quando si sarà addensata.
Per avere una consistenza più cremosa frullate la confettura con un frullatore ad immersione (frullate quando non bolle più per evitare che il troppo calore deformi la plastica).
Fate riprendere il bollore poiché la confettura andrà invasettata quando ancora molto calda. 
Riempite i vasetti fino a 1,5 cm dal bordo, chiudeteli, capovolgeteli e non toccateli più fino a che non avranno raggiunto la temperatura ambiente, in questo modo si formerà il sottovuoto. 
Conservate la confettura in luogo buio e asciutto, si conserverà anche per 12 mesi.
Per assaporare al meglio la confettura aspettate una settimana dalla preparazione.
Sterilizzate i vasetti con i coperchi mentre la confettura cuoce quindi metteteli in una pentola, ricopriteli bene d’acqua e fate bollire per qualche minuto.


…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0