Zeppole di San Giuseppe in versione cioccolatosa, con pasta choux al cacao e crema pasticcera al cioccolato. 

COSA SERVE per 10-12 zeppole

Per la pasta choux al cacao
  • 80 gr di burro
  • 250 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio raso di zucchero
  • 130 gr di farina 00
  • 20 gr di cacao amaro
  • 4 uova
Per la crema pasticcera con cioccolato
  • 4 tuorli
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 50 gr di maizena (amido di mais)
  • 500 ml di latte
  • 100 gr di cioccolato al latte

Per decorare

  • amarene sciroppate
  • zucchero a velo a piacere


PROCEDIMENTO


Per la pasta choux 
In una casseruola su fiamma media mettiamo, il burro a pezzetti, l’acqua, il sale e lo zucchero, appena  arriva a bollore aggiungiamo tutto in una volta la farina con il cacao che avremo precedentemente miscelato assieme. 

Mescoliamo subito con un cucchiaio di legno, da prima si formerà una patina sulle pareti della casseruola e sentiremo uno sfrigolio poi l’impasto si unirà fino a formare una palla, a questo punto lo togliamo dal fuoco e lo travasiamo su una terrina, lo allarghiamo con il cucchiaio  e lo lasciamo intiepidire.

Dopodiché incorporiamo le uova, uno alla volta con uno sbattitore elettrico e solo quando sarà ben amalgamato aggiungeremo l’altro e così via.

Versiamo l’impasto ottenuto in un sac a poche con beccuccio a stella grande e su una placca da forno rivestita con carta forno formiamo delle ciambelline  del diametro di 5-6 cm ad ogni ciambellina fate due giri sovrapposti di pasta choux.

Cuociamo le zeppole in forno già caldo a 200c°per 25 minuti poi abbassiamo la temperatura a 170 c° e cuociamo per altri 25 minuti, in fine spegniamo il forno, apriamo leggermente lo sportello e vi lasciamo le zeppole per 10 minuti. A questo punto le tiriamo fuori e le lasciamo raffreddare completamente.

Per la crema pasticcera con cioccolato
Mettiamo a scaldare il latte e nel frattempo in una terrina versiamo i tuorli con lo zucchero e mescoliamo con una frusta a mano poi aggiungiamo la vaniglia e amalgamiamo, in fine setacciamo la maizena e mescoliamo bene fino ad ottenere un composto liscio ed uniforme.

A questo punto uniamo un po alla volta il latte caldo mescolando molto bene ogni volta, rimettiamo il tutto nella casseruola facciamo addensare senza mai smettere di mescolare. 

Spegniamo la fiamma, aggiungiamo il cioccolato spezzettato e mescoliamo fino a completo scioglimento.

Travasiamo la crema in una terrina e lasciamo raffreddare completamente, mescolando di tanto in tanto affinché non formi la pellicina.

Mettiamo la crema oramai ben fredda nel sac a poche e farciamo le zeppole, prima dentro poi anche in superficie.

Poniamo sopra ad ogni ciuffetto di crema un’ amarena e a piacere aggiungiamo dello  zucchero a velo.

Vedi anche la ricetta per le ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE CLASSICHE

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Un’alternativa alla classica TORTA MINOSA La ciambella che vi propongo si presta per festeggiare la Festa della Donna ma per altre occasioni potrete riempirla in svariati modi, ad esempio con mascarpone e cioccolata, cioccolata e lamponi, camy cream ecc… io vi lascio l’idea, voi farcitela con qualunque altro gusto che più vi piace.

 VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE per uno stampo da 24 cm

Per la ciambella
  • 3 uova intere
  • 150 gr di zucchero
  • 130 ml di olio
  • 130 ml di acqua
  • zest di 1 limone
  • succo di 1 limone
  • 300 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito

Per la crema

  • 4 tuorli
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 50 gr di maizena (amido di mais)
  • 500 ml di latte
  • la buccia del limone
  • 3 cucchiai li limoncello
  • 120 gr di cioccolato bianco
  • 120 gr di fragole tagliate a cubetti

Per decorare

  • zucchero a velo
  • 3 fragole

PROCEDIMENTO


Per la ciambella 
Ungete e infarinate lo stampo e accendete il forno a 180c°

In una capiente terrina lavorate con lo sbattitore elettrico le uova con lo zucchero e appena diventano chiare e un po spumose continuando a lavorare con lo sbattitore unite anche l’olio, l’acqua, le zest di limone, il succo di limone, poi un po alla volta la farina, in ultimo il lievito.

Trasferite l’impasto nello stampo e cuocete in forno già caldo a 180c° per circa 40 minuti.
Accertatevi che la ciambella sia ben cotta facendo la prova stecchino e fate raffreddare completamente.

Per la crema
Mettete a scaldare il latte e aromatizzate con la buccia di limone e il limoncello.

In una terrina lavorate con una frusta a mano i tuorli con lo zucchero poi unite l’essenza di vaniglia e aggiungete con un setaccio la maizena.

Ottenuto un composto liscio e uniforme unite il latte caldo al quale avrete tolto la buccia di limone, unitelo in più volte mentre mescolate con la frusta.

Trasferite nella casseruola e fate cuocere fino a che si addensi, senza mai smettere di mescolare, quindi togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato bianco tritato.

Versate la crema in una terrina e lasciate raffreddare completamente, di tanto in tanto mescolatela per evitare che formi la pellicina.

Quando sarà fredda aggiungete le fragole tagliate a dadini.

Per assemblare
Ora che ciambella e crema sono ben fredde possiamo farcire.
Mettete la ciambella sul piatto di portata e tagliate la calotta.

Con un cucchiaio scavate il centro della ciambella così da formare il guscio che dovrà contenere la crema (come potete vedere nel video) e sbriciolate i pezzi di ciambella tolti, vi serviranno per rifinire il dolce, per avere l’effetto mimosa.

Aiutandovi con due cucchiai riempite di crema la parte scavata della ciambella e coprite con la calotta.

Ricoprite la ciambella con la crema rimasta e cospargete le briciole tenute da parte.

Per decorare
Tagliate a fette le fragole, disponetele a raggera sopra la ciambella e cospargete lo zucchero a velo.

* CONSIGLI
Preparate la Ciambella Mimosa il giorno prima di servirla poiché riposando in frigo sarà ancora più buona.

Conservate in frigo chiusa in un contenitore per torte.

Per altre occasioni potrete riempire la ciambella in svariati modi, ad esempio con mascarpone e cioccolata, cioccolata e lamponi, camy cream etc… io vi lascio l’idea, voi farcitela con qualunque altro gusto che più vi piace.

Vedi anche la TORTA MIMOSA

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Sono la versione monoporzione dell’omonima torta americana. Il colore rosso velluto e la rosellina in pasta di zucchero, rendono questo dolcetto bello ed elegante ma soprattutto è molto, molto buono. Potete anche servirli senza la rosellina in pasta di zucchero, farete comunque un figurone. Vi lascio anche la ricetta della:
 red velvet cake  da 18 cm
 red velvet cake  da 24 cm
  


VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE per 12 cupcake
  • 12 pirottini
  • 170 gr di farina 00
  • 5 gr di cacao amaro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • 70 gr di burro morbido
  • 120 gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • 120 gr di yogurt bianco magro
  • 1/2 cucchiaio di colorante alimentare in gel rosso
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto

Per la crema al philadelphia

  • 200 gr di philadelphia
  • 40 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 120 ml di panna fresca

Per decorare

  • pasta di zucchero rossa e verde 


PROCEDIMENTO


Per i cupcake
In una terrina mescoliamo la farina, il cacao, il sale e la vanillina.

In un’altra terrina mettiamo il burro morbido con lo  zucchero e lavoriamo con un cucchiaio fino ad ottenere una consistenza cremosa.
Ora con una frusta a mano uniamo le uova, una alla volta, poi aggiungiamo lo yogurt dopodiché il colorante rosso e mescoliamo bene fino ad ottenere un impasto uniforme.

In un bicchierino mescoliamo il bicarbonato con l’aceto, versiamo subito nell’impasto e facciamo amalgamare. 

Suddividiamo l’impasto nei pirottini riempiendoli per 3/4 

Cuociamo in forno già caldo a 180c° per 15-20 minuti.

Per la crema al philadelphia
Montiamo la panna fino ad avere una consistenza  semimontata. 
Con uno  sbattitore elettrico lavoriamo il philadelphia con lo zucchero e quando sarà diventato liscio e uniforme uniamo la panna.
Trasferiamo la crema ottenuta in un sac a poche con beccuccio a stella grande e farciamo i cupcake.

Per le rose in pasta di zucchero 
Stendiamo sottilmente la pasta rossa e con un coppapasta da 3 cm ricaviamo 5 cerchi che metteremo leggermente sovrapposti tra loro applicando una leggera pressione per farli aderire.
Con un coltello dividiamoli a metà, con ogni metà formeremo una rosa.
Arrotoliamo e ripieghiamo verso il basso i lembi per dare più forma ai petali (come potete vedere nel video).

Stendiamo sottilmente la pasta verde e con uno stampino ricaviamo due foglioline per ogni rosa.

Facciamo aderire le foglie alla rosa bagnandole leggermente con dell’acqua.


…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Gli Scroccafusi Marchigiani sono un tipico dolce carnevalesco della tradizione contadina. Sono fatti con pochi e semplici ingredienti, la loro lavorazione è particolare poiché l’impasto preparato va prima sbollentato in acqua e poi cotto in forno o fritto. Ciò ne fa un prodotto croccante al punto da scrocchiare sotto i denti come il pane, da questo deriva il nome scroccafusi. Sopra vanno bagnati con l’alchermes e ricoperti di zucchero oppure una colata di miele riscaldato.
VIDEO TUTORIAL
COSA SERVE
  • 5 uova intere
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai d’olio
  • zest di un limone grattugiato
  • 450 gr di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci (8gr)
  • 3 cucchiai di liquore all’anice
  • 1 pizzico di sale
  • alchermes o miele

PROCEDIMENTO

In una capiente terrina versiamo, le uova, lo zucchero, l’olio e le zest di limone, quindi battiamo energicamente con una forchetta.
Aggiungiamo metà della farina e amalgamiamo poi uniamo altra farina, il lievito, l’anice e il sale,  amalgamiamo  il  tutto poi traferiamo l’impasto su un piano da lavoro.
Aggiungiamo altra farina se necessario e lavoriamo fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido.

Dividiamo il panetto ottenuto a metà, e formiamo due cordoncini che taglieremo in tocchetti di 4 o 5 cm.

Versiamo tre o quattro tocchetti alla volta in acqua leggermente bollente, scenderanno sul fondo quindi con una schiumarola stacchiamoli e aspettiamo che salgano a galla, ha questo punto li togliamo, li  mettiamo a  su un canovaccio e li copriamo.

Quando saranno tutti lessati, con un coltello incidiamo due tagli a croce, come potete vedere nel video. Copriamo con il canovaccio e lasciamo raffreddare.

Su due teglie rivestite con carta forno disponiamo gli scroccafusi ben distanziati tra loro poiché in cottura cresceranno e cuciniamo in forno già caldo, statico, 180c° per 30 minuti.

Togliamo dal forno e finché sono ancora caldi irroriamoli con dell’ alchermes e cospargiamo sopra dello zucchero.

In alternativa possiamo gustarli con una colata di miele caldo.

Gli scroccafusi possono anche essere fritti, in abbondante olio non troppo caldo,  poiché hanno bisogno di una cottura lunga per cuocere bene all’interno.

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

È un dolce tipico americano tagliato a piccoli quadratini, talmente cioccolatoso da assumere un colore brown da cui prende il nome. Dall’interno morbido e umido è perfetto per quanti adorano il cioccolato. La ricetta originale prevede il burro ma ho voluto fare la versione all’olio, il giusto compromesso tra gusto e meno calorie. 
VIDEO TUTORIAL


COSA SERVE per 16 pz
  • 180 gr di cioccolato fondente
  • 150 ml di olio
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1/4 di cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 uova medie
  • 140 gr di farina 00
  • 10 gr di cacao amaro
  • 1/4 di cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • stampo 20 x 20 cm

PROCEDIMENTO

Spezzettiamo il cioccolato e lo facciamo sciogliere a bagnomaria.

In una terrina versiamo, l’olio, lo zucchero, il miele, l’essenza di vaniglia e le uova, quindi con una frusta a mano mescoliamo il tutto per un paio di minuti.

Aggiungiamo il cioccolato sciolto ancora tiepido e facciamo amalgamare.

Uniamo la farina e il cacao setacciati poi il lievito e il sale, mescoliamo il tutto con una spatola fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Trasferiamo sullo stampo foderato con carta forno e livelliamo la superficie.

Cuociamo in forno già caldo, statico, 180c° per 25 minuti.

Terminata la cottura, togliamo dal forno e lasciamo raffreddare completamente.

Tagliate il dolce in 16 quadrotti e conservate in un contenitore chiuso.

CONSIGLI
Potete aggiungere 100 gr di frutta secca tritata grossolanamente, noci o mandorle o nocciole. Aggiungete all’impasto prima di versare nello stampo. 

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Si tratta di un grande biscotto, realizzato con l’impasto dei cookie, i buonissimi biscotti americani. Una ricetta semplice, veloce e stragolosa che piace a grandi e piccini. Molteplici sono le occasione dove servirla, per colazione o per merenda, per le feste di compleanno o per il carnevale, tra l’altro risulta pratica da trasportare. Sarà una gioia per occhi e palato, gli Smarties e gli M&M’s rendono questo dolce colorato e festoso, insomma dovete provarlo, sono certa che vi tornerà molto utile.


VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE per 12-14 porzioni
  • stampo sa 24 cm
  • 130 gr di burro morbido
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 2 uova medie
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 270 gr di farina 0
  • 8 gr di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino do bicarbonato
  • 100 gr di nocciole tritate
  • 140 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 70 gr di Smarties
  • 70 gr di M&M’s

PROVEDIMENTO

Facciamo ammorbidire il burro togliendolo dal frigo almeno 2 ore prima.

In una capiente terrina lavoriamo il burro morbido con un cucchiaio fino a renderlo cremoso poi aggiungiamo i due zuccheri e lavoriamo ancora con il cucchiaio fino ad ottenere una consistenza soffice e cremosa.

Aggiungiamo le uova, il sale e l’estratto di vaniglia e mescoliamo brevemente.

Versiamo la farina, il lievito, il bicarbonato, le nocciole tritate e le gocce di cioccolato ma non tutte, ne teniamo da parte qualcuna da mettere sopra il dolce prima di infornarlo e amalgamiamo il tutto.

Uniamo gli Smarties e gli M&M’s lasciandone da parte 10 o 15 pezzi per tipo che andranno messi sopra al dolce prima di infornarlo. Amalgamiamo e compattiamo con le mani.

Trasferiamo l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato, stendiamolo con le mani o con il dorso di un cucchiaio e decoriamo con gocce di cioccolato, Smarties e M&M’s che abbiamo tenuto da parte.

Cuociamo in forno già caldo, statico, griglia centrale, a 180C° per 25 minuti.

Facciamo la prova stecchino per assicurarci che sia ben cotto (non basatevi sul fatto che la superficie del dolce sarà molto morbida poiché raffreddando indurirà). 

Togliamo subito dal forno e lasciamo raffreddare completamente prima di toglierlo dallo stampo.

Conservate la Torta Cookie in un contenitore a campana e si manterrà bene per diversi giorni.


…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Ricetta gluten-free delle Graffe o Zeppole, ciambelle con patate lesse, fritte e ricoperte di zucchero. Da gustare tutto l’anno per una sfiziosa colazione e sopratutto come tradizione vuole vengono preparate nel periodo carnevalesco. Ovviamente per realizzare un prodotto per celiaci non è sufficiente utilizzare una farina senza glutine ma dovrete assicurarvi che anche gli altri ingredienti usati abbiano la dicitura “senza glutine” e consultare il prontuario del AIC.
Come ogni prodotto senza glutine anche le ciambelle fritte tendono ad indurire e asciugarsi dal giorno dopo, quindi per assaporare al meglio la loro fragranza  vi consiglio di farle e mangiarle il giorno stesso, appena fatte sono fantastiche.
VIDEO TUTORIAL

COSA SERVE per 20 ciambelle
  • 60 ml di latte tiepido
  • 25 gr di lievito di birra fresco
  • 500 gr di mix di farina senza glutine
  • 250 gr di patate lesse e schiacciate
  • 60 gr di zucchero
  • 3 uova inere
  • zest di mezzo limone bio
  • zest di mezza arancia bio
  • 1 fialetta di aroma vaniglia
  • 60 gr di burro fuso
  • 1 pizzico di sale
  • 1 L di olio di semi per friggere
PROCEDIMENTO
Iniziamo con le patate lesse poiché andranno bollite, spellate e schiacciate. 
Sciogliamo nel latte tiepido, il lievito di birra sbriciolato e un cucchiaino di zucchero e mescoliamo per farlo sciogliere completamente.
Nell’impastatrice versiamo il preparato mix di farina senza glutine, lo zucchero, le patate, le uova, le zest di limone e di arancia, l’aroma di vaniglia e il burro fuso.
Azioniamo l’impastatrice con il gancio e facciamo lavorare per 8 minuti, quando tutti gli ingredienti saranno ben assorbiti e amalgamati aggiungeremo il sale.
Copriamo con pellicola trasparente e lasciamo lievitare per 2 ore, all’interno del forno con la luce accesa.
Riprendiamo l’impasto, lo lavoriamo un pochino e lo stendiamo con il mattarello in uno spessore di 1 cm.
Usiamo due coppapasta  da 8cm e 3cm per formare le ciambelline (in alternativa usate un bicchiere e un tappo di bottiglia).
Ritagliate dei quadrati di carta forno da 10x10cm e su di ognuno mettete una ciambellina. 
Mettete le ciambelle in teglie coperte con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 1 ora.
Per friggere, scaldiamo l’olio a 170c°(usate un termometro da cucina o regolatevi con un pezzetto d’impasto, se si formano subito delle bollicine l’olio è a temperatura giusta).
Adagiamo le ciambelle con la carta forno nell’olio, dopo qualche secondo di cottura con le pinze togliamo la carta forno che verrà via facilmente. Facciamo cuocere 1 o 2 minuti per lato, scoliamo le ciambelline e adagiamole su carta assorbente.
Passiamole ancora calde nello zucchero su entrambi i lati.
CONSIGLI
Come ogni prodotto senza glutine anche le ciambelle fritte tendono ad indurire e asciugarsi dal giorno dopo, quindi per assaporare al meglio la loro fragranza  vi consiglio di farle e mangiarle il giorno stesso, appena fatte sono fantastiche.

Per realizzare un prodotto per celiaci non è sufficiente utilizzare una farina senza glutine ma dovrete assicurarvi che anche gli altri ingredienti usati abbiano la dicitura “senza glutine” e consultare il prontuario del AIC.

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  
Please follow and like us:
error0

Un dessert al cucchiaio pronto in pochi minuti. Un dolce autunnale, particolarmente adatto nelle feste a fine pasto. Nella ricetta ho messo le castagne precotte cosicché sarà possibile gustare questo delizioso dessert anche in altri periodi dell’anno e  prepararlo sarà davvero veloce.
VIDEO TUTORIAL


COSA SERVE per 4 bicchieri da 250cc
  • 300 gr di castagne precotte
  • 250 ml di latte
  • 70 gr di zucchero
  • 20 ml di rum
  • 20 gr di cacao dolce
  • 200 ml di panna fresca
  • 30 gr di zucchero a velo vanigliato

PROCEDIMENTO

In una pentola versate le castagne, il latte, lo zucchero e fate bollire per dieci minuti.

Togliete dal fuoco e aggiungete il rum, il cacao e frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una purea.

Suddividete la purea in quattro coppette e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo che aggiungerete quando la panna inizia a fare la schiuma. Montate a neve ferma.


Please follow and like us:
error0

Chi non conosce questo famoso cioccolatino e quanti non lo hanno regalato per San Valentino!? Farlo in casa è semplice e otterrete un risultato delizioso!!! Ovviamente prepararli richiede un po di tempo anziché comprarli ma un oretta e mezzo sarà tempo speso bene, ne trarrete una grande soddisfazione.
VIDEO TUTORIAL 
COSA SERVE per 22 – 24 cioccolatini
  • 100 gr di cioccolato al latte
  • 100 gr di crema di nocciole
  • 4 gr di cacao amaro
  • 100 gr di granella di nocciole
  • 22- 24 nocciole intere spellate
  • 250 gr di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO

Facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato al latte che avremo già spezzettato o meglio ancora tritato (si scioglierà prima e più uniformemente).

Togliamo dal calore, aggiungiamo la crema di nocciole e mescoliamo poi uniamo anche il cacao e quando anche questo sarà ben incorporato versiamo le nocciole quindi amalgamiamo fino ad avere un composto uniforme, compatto e sodo.

Trasferiamo in frigo per 10 – 15 minuti affinché si solidifichi un po ma non indurisca troppo.

Ora formiamo delle palline bagnando di tanto in tanto le mani nell’acqua cosicché il  cioccolato non si appiccichi alle mani. 
Preleviamo un po d’impasto con un cucchiaino, lo passiamo da una mano all’altra per compattarlo e lo facciamo ruotare tra i palmi delle mani per dargli una forma sferica (come potete vedere nel video).

Preparate tutte le palline, posizioniamo sopra ad ognuna una nocciola intera, premendo per incastonarla un po affinché non cada.

Facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente precedentemente spezzettato o tritato.

Con l’aiuto di una forchetta e un cucchiaio ricopriamo le palline con il cioccolato, una alla volta. Quindi adagiamo la pallina sul cioccolato, la solleviamo con la forchetta e con il cucchiaio ci coliamo sopra il cioccolato per ricoprirla poi battiamo il cucchiaio sotto la forchetta per far colare il cioccolato in eccesso.

Adagiamo le palline su una gratella per dolci dove sotto avremo messo un piatto (se non avete la gratella usate un foglio di carta forno) e facciamo solidificare il cioccolato in frigo per 20 – 30 minuti.

Trasferite i cioccolatini su dei pirottini o se preferite avvolgeteli uno ad uno nella carta alluminio e conservateli in una scatola si latta. 

Si conserveranno per diversi giorni a temperatura ambiente (in estate tenerli in frigo).


Please follow and like us:
error0

Un dolce giapponese così soffice che si scioglie in bocca, dalla consistenza unica, leggera e morbidissima. La sua lavorazione non è delle più semplici ma il risultato finale ripagherà alla lunga il vostro palato. Seguite alla lettera, dosi sequenze e metodi, prestando particolare attenzione: agli albumi che non dovranno essere troppo montati bensì dovranno essere spumosi e morbidi e rispettate le fasi di cottura, non abbiate fretta di sformare il dolce.

VIDEO TUTORIAL
COSA SERVE per uno stampo da 20 cm
  • 250 gr di formaggio philadelphia
  • 6 uova, tuorli e albumi separati
  • 150 gr di zucchero
  • 100 ml di latte intero
  • 50 gr di burro 
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 60 gr di farina 00
  • 20 gr di maizena (amido di mais)
  • 4 gr di cremor tartaro
  • zucchero a velo per decorare

Tutti gli ingredienti dovranno essere a temperatura ambiente quindi toglieteli dal frigo almeno un ora prima.

PROCEDIMENTO
Preriscaldate il forno a 200c°.

Ungete lo stampo e rivestitelo con carta forno, se non avete uno stampo alto foderate i bordi in modo che la carta superi di 3 cm il bordo.

La parte iniziale dell’impasto va lavorata a bagnomaria quindi mettete dell’acqua calda in una pentola e sopra ponete una capiente terrina dove metterete il philadelphia, nel frattempo che il calore ammorbidisce il formaggio dividete i tuorli dagli albumi. 
Con una frusta a mano lavorate il formaggio fino a renderlo cremoso poi unite i tuorli un po alla volta, amalgamate bene prima di aggiungere il successivo.
Unite ora metà dello zucchero e mescolate, fate sciogliere il burro nel latte caldo e unite all’impasto, mescolate e aggiungete la buccia grattugiata del limone e un cucchiaio di succo, il sale (la punta di un cucchiaino) e mescolate ancora.

Togliete la terrina dal bagnomaria e aggiungete la farina e la maizena setacciate, mescolate ancora.

Montate gli albumi e quando iniziano a formare la schiuma aggiungete il cremor tartaro, montate ancora poi aggiungete il restate zucchero, montate fino ad ottenere una spuma morbida (NON montate a neve ferma).

Unite gli albumi all’impasto aggiungendoli un po alla volta e amalgamandoli delicatamente con la frusta, solo in ultimo amalgamate con una spatola.

Trasferite nello stampo e mescolate con la spatola la superficie dell’impasto per renderla liscia e uniforme poi battete leggermente lo stampo sul tavolo per eliminare eventuali bolle d’aria.

La cottura va fatta con il bagnomaria quindi se il vostro stampo ha la cerniera dovrete avvolgerlo nella carta alluminio affinché non entri l’acqua (come potete vedere nel video). 
Mettete lo stampo all’interno di una teglia più grande e versate acqua calda fino ad averne 2 cm.
Cuocete in forno già caldo, statico, nella griglia bassa, a 200c° per 20 minuti, poi senza mai aprire il forno abbassate la temperatura a 160c° e fate cuocere per altri 20 minuti, poi sempre senza aprire lo sportello spegnete il forno e lasciate cuocere per altri 40 minuti, infine aprite leggermente lo sportello e lasciate che il cheesecake si raffreddi completamente.

Quando si sarà freddato toglietelo dallo stampo e fate riposare il dolce in frigo per 4 ore cosìcché il formaggio possa solidificarsi rendendo migliore il sapore e la consistenza del cheesecake.

Se preferite potete aggiungere dello zucchero a velo e della frutta fresca.
La Japanese Cotton Cheesecake si mantiene buona, umida e soffice per alcuni giorni.

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  

Please follow and like us:
error0