CIALDA PER GELATO – ice cream wafer – con video ricetta

Come preparare le cialde per gelato in casa senza attrezzi specifici. Ci vorrà più a dirsi che a farsi e il gelato che servirete sarà ancora più gustoso. Per farle occorrono solo quattro ingredienti e pochi minuti. Importante sarà dare forma alle cialde quando sono ancora calde appena le togliete dal forno, quindi preparatevi in anticipo ciotole e bicchieri. Dal momento che raffredderanno in fretta e perderanno elasticità tenderanno a rompersi, perciò siate veloci in questo passaggio e non avrete nessun problema. Le cialde possono essere mangiate subito , oppure mettetele il giorno dopo in un contenitore ermetico e si manterranno croccanti per diversi giorni.

COSA SERVE per 5 cialde
  • 2 albumi di uova medie
  • 70 gr di zucchero
  • 70 gr di burro fuso e tiepido
  • 70 gr di farina

🇬🇧 INGREDIENTS * 2 egg whites of medium eggs * 70 gr of sugar * 70 gr of warm melted butter

* 70 gr of flou

PROCEDIMENTO

In una ciotola rompiamo gli albumi con una forchetta e senza mai smettere di battere aggiungiamo prima lo zucchero poi il burro e in fine la farina, ottenendo un composto liscio e omogeneo della consistenza di una pastella.
Rivestiamo una leccarda da forno con un foglio di carta forno (per tenere ferma la carta ungiamo la leccarda con un poco di burro).

Versiamo tre cucchiai d’impasto e stendiamolo con il dorso del cucchiaio in modo da formare un disco sottile con diametro di 14 cm. Proseguiamo fino a terminare l’impasto.

Cuociamo in forno già caldo, statico, griglia centrale a 200C° per 7 – 8 minuti. Le cialde saranno pronte appena i bordi inizieranno a brunire.

Tenete ciotole e bicchieri pronti a portata di mano poiché  le cialde andranno modellate da caldissime appena le sfornerete. Quindi con una spatola sollevate una cialda alla volta e posizionatela sopra una ciotola, mettete sopra un bicchiere e mentre lo fate scendere all’interno della ciotola accompagnate la cialda con le mani (come potete vedere nel video). 

Dopo pochi minuti le cialde saranno fredde, potete toglierle e manterranno la forma.

CONSIGLI
– Le cialde possono essere mangiate subito , oppure mettetele il giorno dopo in un contenitore ermetico e si manterranno croccanti per diversi giorni.
– Date forma alle cialde quando sono ancora calde appena le togliete dal forno, quindi preparatevi in anticipo ciotole e bicchieri. Dal momento che raffredderanno in fretta e perderanno elasticità tenderanno a rompersi, perciò siate veloci in questo passaggio e non avrete nessun problema.
– Vedi anche la ricetta della CREMA CAFFÈ AL CARAMELLO CON CIADA 

Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:

QUANDO È POSSIBILE SOSTITUIRE IL BURRO CON L’OLIO E IN CHE QUANTITA’

Quando è possibile sostituire il burro con l’olio e in che quantità?
L’olio, seppur abbia più calorie del burro, risulta però essere migliore dal punto di vista nutrizionale. 
È preferibile usare l’olio di mais o di semi di girasole poiché hanno un gusto più delicato e neutro rispetto all’olio di oliva.
Un dolce fatto con l’olio è più leggero, più soffice e si mantiene più a lungo.

Ma non in tutti i dolci è possibile sostituire l’olio al burro, vediamo quali:

** Di sicuro può essere sostituito nei dolci dall’IMPASTO MORBIDO
vale a dire quei dolci che vanno lavorati con il cucchiaio o le fruste elettriche, versati poi nello stampo e cotti.
Il risultato ottenuto sarà un dolce più leggero, più soffice e si manterrà più a lungo.


** Può essere sostituito anche nei dolci dall’IMPASTO SOLIDO
ossia quelli che vanno lavorati con le mani o il mattarello.
Il risultato finale sarà però un po diverso; la pasta frolla ad esempio risulterà più asciutta e biscottata.

** Non è possibile ottenere un buon risultato invece per la PASTA SFOGLIA e la PASTA BRISE poiché verrebbe a mancare il vuoto tra uno strato e l’altro, generato dal vapore del burro mentre si scioglie

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**…. 

COME RIVESTIRE GLI STAMPI CON CARTA FORNO video tutorial

Video tutorial per rivestire con carta forno stampi rotondi, con angoli e da muffin.
Perché rivestirli con carta da forno 
1) Per evitare lo spiacevole inconveniente che il dolce non si sformi bene. 
Ungere lo stampo con olio o burro e infarinarlo  può non essere sufficiente se lo stampo non è di buona qualità o se usurato.
2) Per ottenere dei bordi lisci e uniformi.
Ungendo con burro lo stampo, la carta forno rimane ben aderente, ciò ci permette di ottenere dolci e torte dai bordi lisci e uniformi, senza antiestetiche ondulature o fossette. 
3) Per evitare residui di farina sui bordi del dolce.
Avvolte sui bordi del dolce rimangono delle antiestetiche striature bianche dovute a residui di farina.
4) Per aumentare l’altezza dei bordi dello stampo.
Per evitare che in fase di cottura l’impasto lievitando fuoriesca dallo stampo rovinando il dolce e sporcando il forno, sarà sufficiente ritagliare la striscia di carta  forno di 2 o 3 cm in più dell’altezza dello stampo
★ VIDEO TUTORIAL ★

…**………………………….**………………………….**…

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
…**………………………….**…………………………..**….  

PASTA DI ZUCCHERO con video ricetta

Con la pasta di zucchero chiamata anche fondant o pdz, si possono rivestire torte e creare decorazioni fantasiosissime e raffinate. 
Ti basterà un po di pratica, di pazienza e di manualità e sarà amore per il cake desing !
L’unico “neo” della pasta di zucchero è quello di non essere gradita da tutti per via del suo sapore molto dolce.
Imparare a lavorarla è molto utile anche se non si ha intenzione di creare torte incantevoli.
Basti pensare all’eleganza che assumerebbe un semplice dolce ricoperto con dello zucchero a velo, con la sola aggiunta di una rosa in pdz.
Con la pasta di zucchero si possono decorare anche simpaticissimi cupcake e biscotti.
Per le decorazioni e il modeling ti occorreranno accessori di base come: stampini per biscotti, coppapasta, stampini ad espulsione, stampi in silicone, stancil, kit di strumenti per il modeling, e coloranti alimentari.
Accessori sempre più facili da reperire nei negozi e nel web, quindi via libera alla tua fantasia e creatività.

                                                 Guarda anche la VIDEO RICETTA




COSA SERVE PER 500 G DI PDZ:

  • 450 g di zucchero a velo
  • 15 g di burro 
  • 30 g di miele chiaro di acacia (con un miele più scuro la pdz non verrà proprio bianca)
  • 10 g di colla di pesce in fogli
  • 30 ml d’acqua

PROCEDIMENTO:

    Metti i fogli di gelatina in ammollo, completamente ricoperti d’acqua fredda per dieci minuti.

    Ora che si è ammorbidita strizzala e versala in un pentolino, aggiungi il burro, 30 ml d’acqua e il miele.
    Fai sciogliere a fuoco basso mescolando continuamente fino a raggiungere una consistenza liquida ed omogenea (non far bollire).

    Versa il composto in una terrina contenente lo zucchero a velo setacciato e amalgama con un cucchiaio. 

    Ora lavora la pasta con le mani fino ad ottenere un panetto liscio, morbido e compatto.
    Se necessario aggiungi altro zucchero a velo, poco alla volta, ma se la pasta risulta troppo umida e molle allora coprila con la pellicola trasparente e lasciala riposare per un paio d’ore (nel frattempo l’acqua verrà assorbita e la pasta avrà la giusta consistenza).  

    Per rivestire una torta stendi il fondant con il mattarello in una sfoglia dello spessore di 2-3 mm e ben più grande lella torta in quanto dovrà scendere per rivestire anche i bordi.
    Per le decorazioni ti serviranno più colori, quindi dividi l’impasto in più panetti e forma un incavo al centro di ogniuno dove verserai il colorante, ripiega la pasta su se stessa fino a raggiungere un colorito uniforme (usa dei guanti per evitare di tingere la mani). 
    Lascia riposare  la pasta per almeno 15 minuti affinchè si asciughi e il colore si intensifichi.

    Per colorarla sono preferibili i coloranti alimentari di ottima qualità in gel o in polvere poichè con poco prodotto si possono ottenere colori intensi, mentre con quelli liquidi reperibili al supermercato si ottengono solo tonalità pastello e bagnano troppo la pasta rendendola appiccicosa.
    La pasta di zucchero è facilmente reperibile in molti negozi e nel web, bianca, colorata e pronta all’uso, ma dal prezzo poco economico.
    Farla in casa non è difficile, se ben conservata racchiusa nella pellicola trasparente e posta dentro un contenitore ermetico, si conserva anche due mesi in luogo fresco e asciutto (non in frigo). Per riutilizzarla sarà sufficiente scaldarla per pochi secondi al microonde o nel forno quanto basta affinchè si ammorbidisca.


    …**………………………….**………………………….**…
    Grazie per essere passati sul mio blog
    potete seguirmi anche su:
    YouTube
    facebook
    Google+
    Instagram
    Twitter
    …**………………………….**…………………………..**….

    PASTA FROLLA SENZA LIEVITO

    La pasta frolla è la base per molti dolci cotti in forno come le crostate, i biscotti e i prodotti di piccola pasticceria. La sua caratteristica è quella di essere friabile ma morbida.
    Molte sono le versioni; sulla temperatura del burro, sull’aggiunta del lievito… ma la cosa più importante affinchè la pasta frolla venga friabile e affinchè abbia una buona malleabilità è non lavorarla troppo, per evitare che il calore delle mani sciolga  il burro rendendo la pasta appiccicosa e difficile da lavorare.


    Trovi scritte qui di seguito due ricette la cui unica differenza sta nelle dosi. 
    Consiglio quella con le dosi minori ( 300 g di farina) per: 
    – Una crostata dalla base sottile.
    – Una crostata che non necessita della pasta frolla sopra, ad esempio farcita con crema e frutta fresca di stagione.
    Consiglio quella con le dosi maggiori (500 g di farina) per:
    – Una crostata dalla base alta.
    – Una crostata grande dal diametro di 26 cm o più.
    – Una crostata classica, ad esempio farcita con marmellata o cioccolato e la pasta frolla sopra.

    .300 g di farina 00                                                   .500 g di farina 00
    .100 g di zucchero                                                     .170 g di zucchero
    .100 g di burro morbido                                          .170 g di burro morbido
    .2 uova ( 1 intero + 1 tuorlo)                                   .3 uova (2 intere + 1 tuorlo)
    .1 pizzico di sale                                                         .1 pizzico di sale
    .1 bustina di vanillina                                               .1 bustina di vanillina
    .1 cucchiaino di buccia di limone                           .1 cucchiaino di buccia di limone                               grattugiata                                                               grattugiata

      PROCEDIMENTO:
      In una terrina capiente lavora con un cucchiaio lo zucchero con il burro morbido fino ad ottenere una crema.

      Ora aggiungi la vanillina, la buccia grattugiata del limone e le uova precedentemente sbattute, mescola e fai amalgamare bene il tutto.
      Incorpora con un setaccio la farina, aggiungi un pizzico di sale e continua a lavorare con il cucchiaio.

      A questo punto lavora l’impasto con le mani fino a farlo diventare una palla compatta e liscia.
      Appiattiscila un po, avvolgila nella pellicola trasparente e lascia che riposi in frigo per 30 minuti.

      Trascorso questo tempo la pasta frolla va lavorata leggermente, poi stesa con un mattarello su un piano da lavoro infarinato.

      CONSIGLI:
      – E’ importante che la pasta frolla riposi in frigo perchè così il burro si solidifica e lavorare la pasta sarà più facile.

      – Quando riprendi la pasta frolla dal frigo se hai difficoltà a lavorarla perchè troppo friabile, vuol dire che è troppo secca, quindi aggiungi poca acqua fredda ( un cucchiaio circa).
      Contrariamente se troppo molle aggiungi un po di farina.

      -La buccia grattugiata del limone può essere sostituita con quella di arancia.


      Grazie per essere passati sul mio blog
      per restare aggiornati con nuove ricette

      CREMA PASTICCERA


      INGREDIENTI BASE PER 500 g DI CREMA PASTICCERA CLASSICA:
      _  4 tuorli                                                                        
      _ 100 g di zucchero
      _  20 g di maizena
      _  20 g di farina 00
      _  1/2 l di latte
      _  1 bustina di vanillina
      PUOI AROMATIZZARLA AGGIUNGENDO UNO DI QUESTI INGREDIENTI:
      _  5 cucchiai di caffè ristretto da aggiungere al latte
      _  5 cucchiai di succo d’arancia da aggiungere alle uova già sbattute
      _  3 cucchiai di marsala dolce da aggiungere alle uova già sbattute
      _  3 cucchiai di limoncello da aggiungere alle uova già sbattute
      _  1 cucchiaio di estratto di mandorle da aggiungere al latte
      _  20 g di cacao amaro da aggiungere con le farine
      _  la buccia di linone da aggiungere al latte

                                                                PROCEDIMENTO:
      Scalda in una casseruola il latte (non deve bollire).
      In una terrina lavora bene i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro.

      Aggiungi con un setaccio le farine e la vanillina e dopo aver ben amalgamato versa il latte caldo e continua a mescolare.

      Versa ora la crema nella casseruola, cuoci a fiamma bassa e mescola costantemente, fai bollire per 1-2 minuti o fino ad ottenere la consistenza desiderata.

      Trasferisci la crema in una terrina (così si ferma la cottura e non si rapprenderà ulteriormente), copri con la pellicola trasparente in modo tale che sia a contatto con la crema (ciò servirà a non far creare la pellicina). Lascia che si raffreddi completamente.

      Togli la pellicola e mescola la crema energicamente con un cucchiaio fino a che non risulta liscia, cremosa e spalmabile.
      Ora la crema è pronta, puoi usarla per farcire un dolce o per ricoprirlo, come pure per riempire dei bignè, dei profiteroles, o una crostata, è ottima anche come dessert al cucchiaio in una coppa magari con l’aggiunta di frutta fresca a pezzi.

      Grazie per essere passati sul mio blog
      per restare aggiornati con nuove ricette

      COME FARCIRE UN PAN DI SPAGNA

      Moltissime sono le farciture per un pan di Spagna, sicuramente vorremo mettere quella farcia che più ci piace, o magari optare per una crema che si intona bene con gli altri colori della torta e dei decori, ma si può scegliere anche in base alla stagione, come pure in base ad una ricorrenza, o addirittura seguendo il tema della festa…
      Elencherò alcune farce che vanno bene per dolci di ogni genere, ora metti in atto la TUA fantasia e la tua creatività, considerando che per una torta a più piani bisogna usare una farcia compatta e soda.

      CREMA ALLA NOCCIOLA E MASCARPONE:
      -250 g di mascarpone
      -400 g di Nutella
      Amalgama la cioccolata con il mascarpone in una terrina e spalma il composto tra due strati di pan di Spagna.

      CREMA PASTICCERA:Per visualizzare la ricetta tutorial clicca qui: CREMA PASTICCERA 500 g :
      -4 rossi d’uovo                                            
      -100 g di zucchero
      -20 g di maizena
      -20 g di farina 00
      -1/2 l di latte
      -1 bustina di vaniglia
      Questo è quello che serve per una crema pasticcera classica ma poi aromatizzarla con l’aggiunta di uno di questi ingredienti:
      -la scorsa di limone
      -5 cucchiai di caffè ristretto
      -5 cucchiai di succo d’arancia
      -3 cucchiai di marsala dolce
      -1 cucchiaino di estratto di mandorle
      Monta bene i rossi d’uovo con lo zucchero ed un eventuale aroma.
      Ora aggiungi gradualmente con un setaccio la farina, la maizena, la vaniglia e amalgama bene.
      Versa il latte tiepido e mescola fino ad ottenere un composto liscio e uniforme.
      Metti il composto in una casseruola e mescolando continuamente con una frusta, porta a bollore per 1 o 2 minuti secondo la consistenza desiderata.
       Versa la crema in una terrina e lascia che si raffreddi coprendola con la pellicola trasparente a contatto con la crema per evitare che si formi una pellicina.

      GANACHE AL CIOCCOLATO:
      -250 ml di panna
      -170 g di cioccolato bianco o fondente
      Versa la panna in un pentolino e quando arriva a sfiorare il bollore aggiungi il cioccolato spezzettato. Spegni la fiamma e mescola fino a completo scioglimento del cioccolato. Travasa in una terrina capiente per farla raffreddare, poi metti in frigo per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo, con le fruste elettriche monta bene la ganache che sarà ora pronta per essere   spalmata tra due dischi di pan di Spagna.

      PANNA E FRAGOLE:
      -200 ml di panna fresca
      -250 g di fragole
      Monta la panna e spalmala sopra il primo strato di pan di Spagna.
      Posiziona le fragole già lavate e tagliate a pezzi sopra la panna facendo una leggera pressione e copri con un alto strato di pan di Spagna.

      CREMA PASTICCERA E ANANAS:
      -500 g di crema pasticcera
      -250 g di ananas sciroppate
      Prepara la crema pasticcera (vedi ricetta sopra) e quando sarà fredda spalmala sul il primo strato di pan di Spagna.
      Posiziona l’ananas tagliato a pezzi sopra la crema facendo una leggera pressione e copri con un altro strato di pan di Spagna.

      FROSTING AL FORMAGGIO:
      -100 g di formaggio cremoso tipo philadelphia
      -100 g di mascarpone
      -60 g di zucchero a velo
      -200 ml di panna fresca
      In una terrina mescola bene i formaggi con lo zucchero a velo. Monta la panna, aggiungila alla crema di formaggio e con un cucchiaio amalgama con delicatezza dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Il frosting è pronto per essere spalmato tra due dischi di pan di Spagna.

      CREMA DI RICOTTA:
      -250 g di ricotta
      -120 g di panna fresca
      -40 g di zucchero a velo
      In una terrina capiente dai bordi alti lavora con le fruste elettriche la ricotta con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema omogenea. A parte monta ben ferma la panna fresca e aggiungila alla crema di ricotta. Amalgama il tutto delicatamente un cucchiaio mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Spalma la crema di ricotta tra due dischi di pan di Spagna.

      MASCARPONE E MARMELLATA DI CILIEGIE:
      -250 g di mascarpone
      -300 g di marmellata di ciliegie
      Dividi il pan di Spagna in senso orizzontale per ottenere due dischi dello stesso spessore.
      Su uno spalma la marmellata e su l’altro il mascarpone.
      Unisci i due dischi tra loro in modo tale che la marmellata ed il mascarpone si bacino.

      CREMA DIPLOMATICA AL CIOCCOLATO BIANCO:
      -2 tuorli
      -100 g di zucchero
      -80 g di farina 00
      -1 bustina di vanillina
      -500 ml di latte
      -200 g di cioccolato bianco
      -180 ml di panna montata già zuccherata
      -8 g di colla di pesce
      Monta bene i rossi d’uovo con lo zucchero.
      Aggiungi gradualmente con un setaccio la farina, la vanillina e amalgama bene.
      Ora versavi il latte tiepido e mescola fino ad ottenere un composto liscio e uniforme.
      Metti il composto in una casseruola e mescolando continuamente con una frusta, porta a bollore per 1 o 2 minuti secondo la consistenza desiderata.
      Spegni la fiamma, aggiungi il cioccolato a pezzi e mescola fino a completo scioglimento.
      Unisci poi la colla di pesce precedentemente ammollata e strizzata e mescola bene perchè si sciolga.
      Versa la crema in una terrina e lascia che si raffreddi, coprendola con la pellicola trasparente a diretto contatto con la crema per evitare che si formi una pellicina.
      Una volta fredda aggiungi la panna montata e amalgama delicatamente fino ad ottenere una consistenza uniforme e liscia.



      Grazie per essere passati sul mio Blog 
      per restare aggiornati con nuove ricette 



      PAN DI SPAGNA ALLA VANIGLIA SENZA LIEVITO

                                                                                                                                         

      Queste dosi vanno bene per un Pan di Spagna da 24cm, 26cm e da 20x30cm, da poter dividere in due dischi.
       COSA SERVE:
      -5 uova intere
      -150 g di zucchero
      -1 pizzico di sale
      -75 g di farina 00
      -75 g di fecola di patate
      -1 bustina di vanillina paneangeli
      – mixer
      – stampo a cerniera
      – burro per lo stampo
      – carta da forno                                    
          PROCEDIMENTO:                                                                
      Preriscalda il forno a 180° e prepara lo stampo rotondo o rettangolare:
      Per lo stampo rotondo da 24cm o 26cm ungilo con il burro e posiziona poi la carta da forno che devi tagliare dello stesso diametro dello stampo.
      Per lo stampo rettangolare da 20x30cm ungilo con burro e ricopri con la carta da forno anch’essa imburrata, così da definire bene gli angoli.

      Nel contenitore del mixer metti le uova intere, lo zucchero e un pizzico di sale.
      Aziona il mixer ad alta velocità per circa 10-15 minuti, fino a che il composto risulta essere chiaro, spumoso e gonfio (deve scrivere).

      A questo punto con un setaccio aggiungi le farine e la vanillina mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo e versa l’impasto nello stampo.

      Metti nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti o finche i bordi del pan di Spagna si sono ben staccati dallo stampo, fai anche la prova dello stecchino, che infilato al centro del dolce ne dovrà uscire asciutto e pulito.
      Una volta cotto lascialo nel forno spento ma con lo sportello socchiuso per dieci minuti e togli dallo stampo solo quando si sarà completamente raffreddato.
      Ora il pan di Spagna è pronto per essere farcito e guarnito a tuo gusto.
      Può esserti utile consultare COME FARCIRE UN PAN DI SPAGNA 

      Grazie per essere passati sul mio Blog 
      per restare aggiornati con nuove ricette 

                                                               

      PAN DI SPAGNA AL CACAO SENZA LIEVITO

      Queste dosi sono vanno bene per un Pan di Spagna da 24cm, 26cm e da 20x30cm, da poter dividere in due dischi.
      COSA SERVE:
      -5 uova intere
      -150 g di zucchero                                                                                                        
      -1 pizzico di sale
      -1 cucchiaino di miele
      -60 g di farina 00
      -60 g di fecola di patate
      -30 g di cacao amaro
      -1 bustina di vanillina paneangeli
      – stampo a cerniera da 26 cm
      – burro per lo stampo
      – carta da forno
      – mixer                                                                                                                    
      PROCEDIMENTO:
      Preriscalda il forno a 180° e prepara lo stampo rotondo o rettangolare:
      Per lo stampo rotondo da 24cm o 26cm ungilo con il burro e posiziona poi la carta da forno che devi tagliare dello stesso diametro dello stampo.
      Per lo stampo rettangolare da 20x30cm ungilo con il burro e ricopri con la carta da forno anch’essa imburrata così da poter definire bene gli angoli.

      Nel contenitore del mixer metti le uova a temperatura ambiente, lo zucchero, il miele e un pizzico di sale.
      Aziona il mixer ad alta velocità per circa 10-15 minuti, fino a che il composto risulta essere chiaro, spumoso e gonfio (deve scrivere).

      A questo punto con un setaccio aggiungi le farine, il cacao e la vanillina mescolando con un cucchiaio dall’alto verso il basso delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo e versalo nello stampo.

      Metti nel forno già caldo a 180 ° per circa 40 minuti o finche i bordi del pan di Spagna si sono ben staccati dallo stampo, fai anche la prova dello stecchino, che infilato al centro del pan di Spagna ne dovrà uscire asciutto e pulito.
      Una volta cotto lascialo nel forno spento ma con lo sportello socchiuso per dieci minuti e solo quando si è ben raffreddato toglilo dallo stampo.
      Ora il pan di Spagna al cacao è pronto per essere farcito e guarnito a tuo gusto.
      Può esserti utile consultare COME FARCIRE UN PAN DI SPAGNA

      Grazie per essere passati sul mio Blog 
      per restare aggiornati con nuove ricette